Detrazioni

Le Detrazioni fiscali del 65% per la sostituzione di infissi con caratteristiche a taglio termico è stata prorogata per tutto il 2017.

AGGIORNAMENTO LEGGE DI BILANCIO 2018 A FONDO PAGINA

La detrazione al 65% rientra per tutti gli interventi che portano ad un risparmio energetico. Non tutti gli infissi rientrano nelle detrazione fiscale, devono infatti avere la caratteristica di taglio termico ciò impedire il freddo o il caldo di penetrare nell’appartamento riducendo in questo modo i consumi energetici di condizionatori o riscaldamento. Ciò è possibile quando il materiale che si interpone fra i profilati esterni ed interni ha una bassa conducibilità termica.

Questo ecobonus permette di recuperare la spesa degli infissi nei 10 anni successivi attraverso detrazioni IRPEF.

Un esempio

spesa infissi 10.000€

recupero 65% 6500€

6500€ :10= 650€

Ogni anno per 10 anni si avrà un recupero di detrazioni IRPEF di 650€

La decisione del Governo di prorogare le agevolazioni fiscali al 65% e al 50% anche per il 2017 rispecchia la direzione che l’Italia e l’Unione Europea hanno scelto per l’abitazione del presente e del futuro: risparmio energetico ed efficienza energetica. Questa decisione porterà molte persone ad approfittare dell’ ecobonus aiutando la riattivazione di un mercato ormai statico.

Chi può beneficiare della detrazione fiscale al 65%? 

Per la sostituzione degli infissi possono usufruire:

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni (inquilini, condomini, affittuari);
  • contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali);
  • associazioni tra professionisti;
  • enti pubblici o privati che non svolgono attività commerciale

Sugli interventi di tipo residenziale possono richiedere la detrazione anche i conviventi del proprietario dell’immobile oggetto dell’intervento che sostengono le spese per i lavori..

Qualora l’immobile venga ceduto e subisca un trasferimento di proprietà durante il periodo soggetto ad agevolazione, il nuovo titolare potrà beneficiare della quota parte di detrazione non ancora usufruita dal richiedente originario.

Gli interventi che godono delle agevolazioni

Gli interventi che possono godere delle agevolazioni sono stati individuati dal Decreto 19 febbraio 2007 e sono stati classificati in quattro macrocategorie:

  • art. 1 comma 344 – riqualificazione energetica di edifici esistenti
  • art. 1 comma 345 – interventi sugli involucri degli edifici
  • art. 1 comma 346 – installazione pannelli solari
  • art. 1 comma 347 – sostituzione di impianti di climatizzazione invernale

Documentazioni necessarie per la detrazione fiscale

Detrazioni

Le documentazioni necessarie per la detrazione fiscale sono:

  • asseverazione che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti.
  • l’attestato di certificazione (o qualificazione) energetica che comprende i dati relativi all’efficienza energetica propri dell’edificio;
  • la scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

 Infissi Paradise segue il cliente nella fornitura della documentazione per usufruire della detrazione fiscale del 65% per la sostituzione di infissi.

AGGIORNAMENTO 2018

Confermati i bonus casa, bonus mobili, bonus per l’efficientamento energetico delle singole mentre scendono al 50% le detrazioni per infissi e schermature solari.

La Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 recante il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020, in breve la Legge di Bilancio 2018 è stata pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 62 della Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017. È entrata in vigore il 1° gennaio 2018.

Nelle sue 340 pagine e nei suoi quasi 1200 commi dell’unico articolo di cui consta, la Legge contiene tanti provvedimenti che meritano una analisi ad hoc. Qui ci concentriamo sugli aspetti più importanti per il mondo dell’edilizia e il settore dei serramenti. Li elenchiamo per punti:

  • Dal 1° gennaio 2018 scende al 50% la detrazione per “finestre comprensive di infissi” ad alta valenza energetica e schermature solari;
  • Detrazione al 65% per le caldaie a condensazione in classe A abbinate a sistemi di termoregolazione;
  • Prorogato fino al 31 dicembre 2018 l’ecobonus del 65% per interventi di efficientamento energetico delle singole unità immobiliari;
  • Confermato il bonus casa del 50% per gli interventi di ristrutturazione;
  • Prorogato fino a fine anno il bonus mobili e grandi elettrodomestici in classe A (legato a interventi di ristrutturazione);
  • Confermato l’ecobonus per i condomini fino al 31 dicembre 2021;
  • Viene introdotta una nuova detrazione fiscale per interventi che combinano riduzione di rischio sismico e efficientamento energetico, ovvero unisce ecobonus e sisma bonus in una detrazione che può giungere fino all’85%;
  • Utilizzabilità di tutte le agevolazioni (ecobonus, sisma bonus, bonus casa) da parte degli Istituti delle Case Popolari e assimilati;
  • Introdotta anche nel caso di interventi sulle singole unità immobiliari la cessione del credito di imposta all’impresa esecutrice dei lavori.

Documenti Allegati

Legge-di-Bilancio-2018_20171229_302_SO_062